(Arecibo message) n.1

ottobre 31, 2011

Le sento, le carezze alla mia vanità. E’ solo per disattenzione, propabilmente, che non ti accorgi che assomigliano ad esche; d’altro canto, è solo per esperienza pregressa che faccio le bollicine sott’acqua, invece che addentare.
Io non mi illudo che l’amo sia abbastanza robusto, tu non illuderti che io non abbia fame.

Ci sono momenti in cui arrivo a comprendere le ragioni dell’ermetismo, momenti in cui benedico la mia incapacità di decifrare, di integrare e, in definitiva, di credere.

Però le sento, le carezze, e la pelle non può che formicolare.


p.s. con dovuta ironia, quella che in questo posto può passare per una carezza: (Radioshow)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: