(thiopental) n.1

febbraio 3, 2012

Se devo essere sincera
-e devo esserlo-
a un certo punto ho avuto molto freddo
e non ho riconosciuto nulla
di ciò che era attorno

ho avuto il tempo di pensare ad altro

le mie mani hanno fatto soltanto
quello che sanno fare
e che fanno sempre: hanno
stretto.

C’erano errori di sintassi
nei gesti
ed errori di grammatica
nei tempi
in una calligrafia che
ricorderemo
molto probabilmente
migliore di com’era.

E ho visto occhi più belli e città
più belle
e anch’io
sono stata più bella.

Ci sono state notti
in cui non ho desiderato nascondermi
abbellirmi
o giustificarmi.
Qualcuno mi ha guardata senza incenerirmi.
Ci sono stati interi giorni
in cui non ho considerato l’eventualità
di non essere dov’ero.

Quando voglio piangere
(ma non piango, davvero)
mi ripeto: tutto quello che sai e sai dire,
senza imbrogliare
.

E non è facile, o gratuito, o indolore.
È: non ero intera.
E: non è stato poi così dolce
e, in certi momenti, non lo è stato per niente.

Annunci

3 Risposte to “(thiopental) n.1”

  1. mino minus Says:

    io non lo so cos’è successo, o perché, forse sono venuta qua apposta perché cercavo questa cosa qua. non lo so, ma sono scoppiata a piangere. tipo pure coi singhiozzi, e ho gli occhi offuscati e che mi bruciano. vabbè, grazie, te lo volevo dire.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: