(pornografia) n.5

settembre 2, 2012

Sazia d’aria e più assetata
della terra, più stupida del fuoco
c’è da chiedersi cosa ne è delle ragazze
in un mese senza vento, cosa farà
il silenzio dell’estate
all’accordatura di una chitarra

che amo e non ho mai imparato a suonare
-e come gli oggetti d’amore
in fondo, è importante
averla, non toccarla-

c’è da sorridere, in casa
c’è una vipera da uccidere
ci sono le gare da guardare.

E ogni tanto, non tanto
spesso, qualcuno di passaggio
chiede di che consista
la mia sopravvivenza
e a volte, non proprio
sempre, sbarro i denti
sui denti dei miei mostri.

Non conta proprio niente che io pianga
come ho pianto sempre
per un dente saltato o un orgasmo
mai saputo oppure
un disastro domestico, non conta

che sia ancora così stanca.

Un giorno ho chiuso la bocca, ho smesso
di supplicare, e su tutto quello per cui dovrei pregare
ho provato a tacere.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: