(kidhood) n.1

ottobre 22, 2014

e restate pure dove siete e vi soffoca
la polvere dei vostri archivi
e fingete che sia tutto più influente
senza i colori (chiamate in causa
la bellezza, la leggerezza, l’accordo
dei grigi – che è così semplice
e nemmeno lo sapete)

non state dicendo la verità
non la dice, di certo, la ragazza
di venticinque anni e venticinque
chili che un certo ragazzo
da qualche tempo
si sta scopando

(rigorosamente in bianco e nero, come
è vissuta)

ma anche di lei si scrivono e si dicono
cose terribili, anche a lei
puoi fratturarle un polso con le dita
e, stellina, ha studiato un sacco.
Né, tantomeno, la dice il ragazzo.

tutto ciò che mi è morto
era colorato, come tutte le cose
che ho perso, e tutte quelle che ho avuto.
e voi, voi siete nel posto sbagliato.

non state dicendo la verità, ma vi perdono
perché in fondo non siete capaci, e non trovo
motivi di interesse
nella vostra stupida estetica.

a parte forse, il fatto che lui se la scopa
– nei miei occhi, sgargianti in hd –
quello a dire il vero mi interessa
ma cerco di non pensarci
almeno
non troppo spesso.

Annunci